close

  • Essere fedele alla mia Patria, la Repubblica di Polonia

     

  • ATTUALITÀ

  • 12 ottobre 2016

    Gli Ambasciatori del Gruppo di Visegrad sono stati in visita presso il Segretariato Esecutivo dell’In.C.E situato a Trieste. Tra i temi dell’incontro svoltosi il 5 ottobre e organizzato dalla presidenza polacca nel V4 lo scambio di opinioni sulle nuove possibilità di cooperazione che tengono conto degli interessi e degli obiettivi comuni in particolare in relazione ai Balcani occidentali.

     

    Gli Ambasciatori dei paesi  V4 a Trieste. Dalla sinistra alla destra:  Peter Paczolay (Ungheria), Tomasz Orłowski (Polonia),

    Hana Hubackova (Rep. Ceca),  Jan Soth  (Slovacchia). Fot.: In.C.E



    Il progresso dell’allargamento dell’UE ai paesi dei Balcani occidentali che costituisce un fattore chiave nella stabilizzazione della regione è la priorità comune sia per l’In.C.E che per i paesi V4.

     


    Gli Ambasciatori Tomasz Orłowski (Polonia), Hana Hubáčková (Repubblica Ceca), Jan Soth (Slovacchia) e Peter Paczolay (Ungheria) hanno sottolineato il ruolo cruciale svolto fin dall’inizio da parte dell’In.C.E come la piattaforma per promuovere il dialogo e lo sviluppo economico e sociale della Regione. Gli Ambasciatori hanno anche espresso la volontà di rafforzare la cooperazione nonché un maggiore coinvolgimento dei loro rispettivi paesi nelle attività dell’In.C.E. Durante l’incontro si è  discusso delle possibilità di cooperazione per l'attuazione di progetti comuni che metterebbero insieme sia i mezzi sia la conoscenza di entrambe le parti, sfruttando l'esperienza acquisita dal Fondo di cooperazione dell’In.C.E e dal Fondo di Visegrad. Sottolineando l'importanza dello sviluppo della cooperazione in campo culturale, anche in considerazione del patrimonio culturale comune dei paesi V4 si è discusso sui modi per promuovere la cooperazione e le iniziative assieme all’In.C.E in quest’ambito.

     

     

    Il Segretario Generale dell’In.C.E, l’Ambasciatore Giovanni Caracciolo di Vietri ha elencato le sfide affrontate oggi dall’In.C.E, sottolineando le possibilità di rafforzare le sinergie con il Gruppo V4 in questo contesto. In particolare ha fatto riferimento al Processo dei Balcani occidentali (il vertice dovrebbe svolgersi nel 2017 in Italia), alla strategia macroregionale, all'iniziativa cinese One Belt and One Road, nonché alle questioni relative alla migrazione. Gli organizzatori dell’incontro hanno mostrato una presentazione relativa alla cooperazione tra il Fondo dell’In.C.E e la Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo, alla partecipazione dell’In.C.E ai progetti europei e alle attività dell’In.C.E in materia di fenomeno migratorio.

      

     

     

     

    Print Print Share: